La RSA di Auxologico regala agli ospiti il “Tunnel degli Abbracci”

Print Friendly, PDF & Email

Un abbraccio, un gesto semplice eppure tanto difficile da compiere in tempi di distanziamento sociale. È stato inaugurato questa mattina il “Tunnel degli Abbracci”, una struttura ideata appositamente per permettere agli ospiti della Residenza per Anziani di Auxologico di rivedere e poter abbracciare i parenti in piena sicurezza.
Il tunnel gonfiabile è accessibile da due ingressi distinti, uno per l’ospite della RSA e uno per il parente, a formare due moduli separati tra loro da un morbido telone trasparente con due maniche sigillate, all’interno delle quali il visitatore può inserire le braccia e “toccare” il proprio caro. Il contatto avviene in modo assolutamente sicuro, non solo perché il parente viene sottoposto a tutte le misure di sanificazione e ad un tampone rapido prima di accedere alla struttura, ma anche poiché il telo che separa i famigliari lascia passare il suono, ma non l’aria, consentendo alle due persone di ritrovarsi viso a viso, seppur con una guaina protettiva che li separa. “Un’emozione grandissima per me poter riabbracciare la mia mamma. Stamattina, dall’emozione, mi sono alzata alle quattro. È il più bel regalo di Natale che Auxologico potesse farmi in questo anno difficile” dice  Maria Teresa, che saluta la mamma la prima volta dopo diversi mesi senza poterla rivedere.
Anche Goretta ha riabbracciato la madre dopo 8 lunghi mesi senza toccarla. “Ringrazio tutti quelli che hanno avuto questa idea e mi hanno permesso di incontrare mia mamma. Grazie a chi si sta prendendo cura di lei ma anche a chi è stato vicino a noi parenti durante questo periodo faticoso”.
“Siamo contenti di essere stati tra i primi a Milano ad avere offerto questa opportunità ai nostri ospiti ed ai loro caregivers – afferma il dott. Antonio Rizzo, Responsabile Sanitario della Residenza per Anziani di Auxologico – Per noi è una grande emozione aver contribuito ad alleviare la solitudine dei nostri ospiti, in un momento particolare come quello del Natale. Un grande lavoro di squadra, che ci ha impegnato insieme a tutte le professionalità di Auxologico e che ci ha consentito di raggiungere questo risultato in piena sicurezza”.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *