Seremy rivoluziona il salvavita per anziani con il bracciale smart

Print Friendly, PDF & Email

Il salvavita anziani e il bracciale smart Seremy rappresentano la risposta più avanzata della tecnologia all’invecchiamento della popolazione, un fenomeno particolarmente rilevante in Italia.

La popolazione italiana è la più vecchia in Europa, con un totale di quasi 14 milioni di anziani over 65, di cui ben 7 milioni sono over 75. Si tratta di una percentuale di anziani che corrisponde al 22,8% della popolazione, contro una media UE del 20.3%. Volendo entrare nei dettagli, l’area con la maggior concentrazione di anziani è la Liguria con il 28,5% di over 65.

Tuttavia, rispetto al passato e alla tradizione di sistemare gli anziani in case di riposo e cliniche riabilitative, oggi si stanno affermando – sulla scia di quello che accade in altri Paesi – le iniziative di senior housing e assisted living. L’obiettivo di queste residenze per la terza età è mantenere l’anziano autonomo e assicurare un elevato livello di qualità della vita anche in età avanzata. Di queste, il 35,6% delle abitazioni è rivolto ad anziani non autosufficienti, il 38,2% ad anziani con autosufficienza mista e il 6,4% ad anziani autosufficienti.

Si tratta di una tendenza che risponde al desiderio della popolazione anziana di vivere in modo indipendente il più a lungo possibile, magari circondata dagli affetti dei propri cari e rimanendo nella casa in cui hanno trascorso gli anni più belli della vita. Un desiderio a cui le famiglie trovano risposta anche nei bracciali salvavita per anziani, come Seremy.

Le parole chiave alla base della nascita del bracciale Smart e salvavita per anziani Seremy sono sicurezza e benessere. Questo dispositivo è stato realizzato con l’obiettivo di mettere a disposizione di tutte le famiglie che devono assistere un anziano le nuove tecnologie.

In particolare, il bracciale salvavita Seremy è apprezzato per la capacità di regalare ai famigliari maggiore sicurezza nella gestione dell’anziano, che con pochi gesti può chiedere aiuto. In questo modo, la persona anziana ha l’opportunità di prolungare la vita indipendente e ritardare il più possibile il ricorso ad altre forme di assistenza come la badante o il ricovero in casa di riposo.

Dotare i nostri anziani di un bracciale salvavita significa aumentarne la sicurezza – soprattutto se vivono soli in casa e sono a rischio caduta -, ma anche il benesseredato che la persona difficilmente accetta il decadimento fisico e cognitivo e la necessità di ricevere aiuto. Un bracciale Smart da tenere sempre al polso viene considerato, invece, una presenza meno invasiva e un modo per chiamare i famigliari solo in effettivo caso di bisogno. 

Riassumendo, il bracciale salvavita Seremy è la risposta all’invecchiamento della popolazione che soddisfa tutti, famigliari e anziani, dato che assicura indipendenza e benessere all’anziano, ma soprattutto grande tranquillità ai famigliari che vivono lontani o lavorano tutto il giorno fuori casa.

In parole semplici, possiamo definire il bracciale Seremy come un supporto per il monitoraggio da remoto degli anziani e questo bracciale rappresenta un’evoluzione nel campo delle tecnologie salvavita e di telesoccorso per anziani.

Nel dettaglio, chi acquista il moderno bracciale Smart riceve: braccialetto salvavita autonomo e indipendente, che non richiede uno Smartphone per essere utilizzato; l’app Seremy per iOS o Android sullo smartphone dei familiari che seguiranno l’anziano.

Il sistema di funzionamento è semplice ed intuitivo: l’anziano indossa il bracciale Smart Seremy, mentre la famiglia riceve da remoto e in ogni momento eventuali richieste di aiuto o allarmi di caduta o, ancora, segnali di allontanamento dalle zone di guardia. In questo modo è possibile rimanere sempre al fianco dei propri cari.

Non solo: Seremy presenta anche altre funzionalità come l’analisi del livello di benessere della persona, della qualità del sonno, il monitoraggio del battito cardiaco e dell’attività fisica.

Per tutti questi motivi, Seremy rappresenta una vera rivoluzione nel campo del telesoccorso per anziani. Tanti sono anche i vantaggi che offre rispetto ai vecchi sistemi di soccorso da remoto: funziona senza limiti di distanza e anche se il familiare è fuori casa, dato che non si basa sulla postazione fissa del dispositivo presente in casa; può essere indossato tutto il giorno, anche a letto o sotto la doccia per ricevere aiuto in ogni momento ed è molto più comodo del tradizionale pendolo o pulsante; la batteria dura diverse settimane e la localizzazione GPS e di ultima generazione e consuma pochissimo, mentre i sistemi tradizionali hanno batterie che durano solo qualche giorno; rileva anche i parametri vitali e, per questo, rappresenta una soluzione più avanzata rispetto ai sistemi tradizionali; si tratta di un sistema autonomo, che non necessita di altri dispositivi e, in particolare, di uno smartphone collegato al pulsante.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *