Coronavirus: accordo Cia-Senior Italia per il cibo garantito nelle case degli anziani

Print Friendly, PDF & Email

Un patto sociale tra agricoltori e anziani per consegnare ogni giorno prodotti freschi di stagione nelle case dei nonni d’Italia, in modo da tutelarli da truffe e tentativi di raggiri ripetutamente registrati in questo periodo di emergenza sanitaria. È questo il contenuto dell’accordo stipulato tra Cia-Agricoltori Italiani e Senior Italia FederAnziani. Grazie a questo protocollo d’intesa, i prodotti delle aziende agricole Cia in tutta Italia arriveranno in sicurezza, consegnati direttamente dagli agricoltori, nelle case dei soci della federazione. Nel pieno rispetto delle regole dettate dai decreti governativi, gli uomini e le donne di Cia stanno consentendo a tutti di non privarsi di frutta, verdura, uova, carne e latte anche in questo momento di grande difficoltà. “Questo protocollo d’intesa conferma il ruolo fondamentale delle imprese agricole del nostro Paese che non si fermano e non si arrendono – ha sottolineato il Presidente Cia, Dino Scanavino -. Attraverso il nostro impegno cerchiamo di rivitalizzare il rapporto di comunità tra cittadini e agricoltori e tra mercato e prodotti di filiera corta: insieme riusciremo a uscire da questa emergenza”. “In questo momento ci sono 13,7 milioni di anziani chiusi in casa, circa cinque milioni dei quali soli – ha dichiarato il Presidente Senior Italia FederAnziani, Roberto Messina -. Invitati a non uscire perché maggiormente esposti al rischio di contagio, molti di loro hanno difficoltà a uscire e procurarsi la spesa. La consegna a domicilio attraverso un partner qualificato e attendibile come Cia consente loro di provvedere ai propri bisogni essenziali con la certezza di non cadere vittime degli sciacalli che in questi giorni difficili abbiamo visto scendere prontamente in campo contro gli anziani”.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *