Olbia: riapre l’RSA Sole di Gallura

Print Friendly, PDF & Email

È stato firmato a Cagliari, presso la sede regionale dell’Inail, il contratto di locazione tra Inail e Orpea Italia per la conduzione dell’RSA Sole di Gallura di Olbia per 6 anni più ulteriori 6.

La struttura, di proprietà dell’Inail è stata attiva fino al 2017e ha una capacità di 120 posti letto, con una superficie complessiva di 6.684,28 mq. Si sviluppa su quattro piani oltre a tre piani interrati destinati a parcheggi, per complessivi 153 posti auto, e può contare su un’ampia superficie esterna di circa 12.000 mq, che comprendono giardino e aree di pertinenza.

La cessione della RSA di Olbia ad Orpea SPA è il risultato del grosso e lungo lavoro che, attraverso il sinergico confronto tra Inail, Regione Sardegna – Assessorato alla Sanità, e Orpea spa, crea i presupposti perché: l’immobile venga restituito all’attività e destinazione d’uso che ne ha motivato l’acquisto da parte Inail; vengano assicurati ai cittadini del territorio di Olbia i servizi di cura e assistenza ad anziani anche in aderenza ai piani e programmi sviluppati dalla Sanità Regionale; si crei impresa e mercato che sfrutti eccellenze locali e non.

Con l’acquisizione del Sole di Gallura Orpea Italia rafforza la propria presenza sul territorio, confermando la volontà e l’interesse nell’investire in Sardegna. Per Orpea Italia si tratta della seconda struttura sull’isola, dopo Clinica Arborea a Villamar, e della diciannovesima in Italia.

Sole di Gallura migliorerà l’offerta del gruppo in Sardegna, dopo l’apertura a Villamar di Clinica Arborea, primo centro di riabilitazione cardiologica residenziale dell’isola, che in questi giorni inizia ad accogliere i primi pazienti. Di nuovissima costruzione, la Clinica Arborea è un centro residenziale di riabilitazione funzionale ad alta intensità, specializzata in cardio-riabilitazione e neuro-riabilitazione.

Orpea ha intercettato una forte esigenza del territorio sardo che ad oggi può ancora contare su pochi posti letto; Sole di Gallura vorrebbe essere presto la risposta a questo bisogno. La struttura necessita di interventi di ristrutturazione imposti sia dal periodo di inattività sia da eventi alluvionali di grossa entità risalenti agli ultimi due anni.

“Dopo questa firma – ha dichiarato Thibault Sartini, CEO di Orpea Italia – Possiamo finalmente partire con i lavori a Sole di Gallura. Siamo contenti che la Giustizia abbia fatto il suo corso e siamo fiduciosi che la questione possa risolversi completamente al più presto, senza ulteriori conseguenze negative per la popolazione a causa della sospensione di un servizio utile e necessario. Oggi è il primo segnale positivo di come una fattiva collaborazione tra privato e pubblica amministrazione possa dare vita ad attività finalizzate al benessere dei cittadini, in tale ottica abbiamo, infatti, avviato un dialogo costruttivo con l’Inail per la presa in carico dei lavoratori vittime di infortuni sul lavoro e necessitanti di attività riabilitative. L’immobile Sole di Gallura richiederà da parte di Orpea una ristrutturazione molto importante, stimata attorno ai 6 milioni di Euro. Come già per tutte le nostre 18 residenze in Italia, punteremo per questa Residenza su qualità ed efficienza per offrire assistenza e cure ai cittadini”.

“Per Inail – ha dichiarato Enza Scarpa, direttore regionale Inail Sardegna – la sottoscrizione del contratto con Orpea Spa esprime la vocazione alla buona gestione anche del patrimonio immobiliare nonchè capacità di costruire forme di collaborazione tra pubblico e privato da eleggere a buone prassi a cui fare riferimento per affermare il ruolo e compiti istituzionali dell’Ente. Una buona esperienza che ha visto la cura e interesse del bene comune come motivo ispiratore e dominante dell’azione dei soggetti coinvolti: Inail, Assessorato alla Sanità di Regione Sardegna e Orpea Spa”.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *