A Villaggio Amico due progetti a supporto della persona con demenza e dei suoi famigliari

Print Friendly, PDF & Email

Il mese di settembre è dedicato alla demenza, una patologia che rappresenta una priorità nell’ambito della salute a livello mondiale e che è una delle principali cause di disabilità e dipendenza nelle persone anziane. Villaggio Amico, Residenza sanitaria assistenziale che si trova a Gerenzano (Varese), da sempre pone una particolare attenzione su questa tematica attraverso iniziative a supporto del benessere delle persone con demenza e dei caregiver che se ne occupano.
Due sono i progetti che prenderanno il via dal mese di ottobre. Si parte con l’inaugurazione del nuovo reparto dedicato all’Alzheimer, il Villaggio della Memoria, pensato per assistere le persone colpite da questa patologia e restituire serenità alle famiglie. Un ambiente volto al benessere dell’anziano residente e che consente l’instaurarsi di un rapporto di fiducia tra operatori e famigliari. La ristrutturazione è stata pensata su approcci di assistenza e cura che permettano di ritrovare un ambiente domestico e familiare, oltre che di serenità anche per gli operatori. 
La seconda iniziativa è un progetto di supporto psicologico dedicato ai caregiver condotto dalla dottoressa Michela Strozzi, psicologa e psicoterapeuta di Villaggio Amico. I familiari delle persone con demenza hanno un ruolo fondamentale sia nel caso in cui il proprio caro venga ricoverato in una struttura sanitaria – in quanto rappresentano una fonte di informazioni vitali e aiutano la persona ad ambientarsi nel nuovo contesto – sia nel caso in cui se ne occupino in ambito domiciliare. In quest’ultimo caso ci si ritrova spesso di fronte a soggetti con elevati livelli di stress che possono portare anche a delle conseguenze importanti: facilità ad ammalarsi, abbassamento della qualità di vita, alto rischio di cadere in depressione. 
La realizzazione di uno spazio di supporto psicologico di gruppo risponde all’esigenza di offrire un momento dedicato dove l’ascolto, l’accoglienza e il tentativo di risposta ai bisogni del caregiver, con un suo orientamento e supporto, sono l’obiettivo principale. 
Il primo incontro informativo, aperto alle famiglie di persone con demenza assistite al proprio domicilio, è previsto giovedì 3 ottobre dalle 16.30 alle 18.30. Gli incontri sono a ingresso libero con prenotazione obbligatoria al numero 02 96489496.
Secondo l’Oms, in Italia sono circa un milione le persone con demenza e, di queste, 600mila sono affette dalla malattia di Alzheimer; la portata del fenomeno è però molto più grande se si considera il coinvolgimento dei familiari dei malati.
“Si tratta di dati preoccupanti che nei prossimi anni sono destinati ad aumentare – ha commentato Marina Indino, direttore generalearea tecnica operativa eresponsabile comunicazione e marketing di Villaggio Amico – È un tema che ci sta particolarmente a cuore a cui dedichiamo da sempre numerose iniziative avvalendoci di importanti professionisti per la ricerca e l’innovazione nell’assistenza e nella cura. Crediamo che sia molto importante parlarne, formare e sensibilizzare le persone, negli anni abbiamo sviluppato numerosi convegni con tematiche specifiche geriatriche orientate alla demenza e ci fa piacere vedere che anche altre realtà stanno dando importanza a temi come il Delirium. E’ importante creare una rete di collaborazione tra professionisti avente come unico obiettivo la crescita della ricerca e il miglioramento della cura e assistenza.”

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *